THE PROJECT SS33

[ENGLISH TEXT BELOW]


Il PROGETTO SS33 é nato all'inizio del 2010 per frustrazione. Cercavamo informazioni sui Grassi, una famiglia di artigiani che creò scarpe per il presidente Kennedy e poi il celebre marchio Barrow's. Era un ricordo d'infanzia: molti anni fa c'era un negozio con una grande insegna a San Vittore Olona (Milano) sulla Statale del Sempione (SS 33). Poi sparì senza lasciare traccia. Abbiamo chiesto ad artigiani, gente del posto ed insegnanti se sapessero qualcosa. Niente. Nemmeno in rete.
Finalmente abbiamo incontrato Erminio Zaffaroni, ex imprenditore e collezionista di scarpe (soprattutto quelle degli artigiani del distretto di Parabiago): conosceva Celestino Grassi e ha incominciato a raccontare ed aiutarci nelle ricerche. La sua storia e la sua passione ci hanno definitivamente conquistati.

Il Distretto di Parabiago (da qui in poi SS 33) ha una lunga tradizione nell'industria calzaturiera di qualità, ancora oggi quotidianamente ribadita (Blahnik, Louboutin, Chanel, Hermès, Tom Ford e tanti altri producono qui). Non esistono però musei, libri o siti che la documentino. Salvo rare eccezioni (F.lli Rossetti, Luciano Padovan e pochi altri) il pubblico non conosce i nomi dei produttori delle calzature più famose al mondo. Nel corso degli anni molti laboratori e fabbriche storiche hanno chiuso senza lasciare tracce della propria esistenza e probabilmente tra dieci anni nessuno ricorderà quelli attivi oggi.

Ecco perché raccogliamo ogni singola informazione che riusciamo a trovare.

IRMA VIVALDI/MILO BANDINI


Alla memoria di Erminio Zaffaroni
1936 - 2011



THE SS33 PROJECT started at the beginning of 2010 out of frustration: we couldn't find any information about Grassi's family, the artisans who created JFK’s shoes and the once famous Barrow's brand. It was a childhood memory: they owned a shop in San Vittore Olona (Milan) along the Simplon route (SS 33) many years ago. Then, all of a sudden, it disappeared. We asked around, turning for help to other artisans, locals, school teachers but nobody knew anything or they didn’t even care. No luck on the internet as well.
We finally met former entrepreneur Erminio Zaffaroni. He was a collector of vintage shoes, mainly from the Parabiago area. And he knew Mr. Celestino Grassi. We got completely hooked by his story and passion; we liked each other and he helped us to start our research.

The Parabiago footwear district (SS33 from now on) is an area with a long tradition of high quality craftsmanship still standing today (Blahnik, Louboutin, Chanel, Hermès, Tom Ford and countless others, produce their shoes here), and yet there are neither museums nor books, or information on the net about its history. With rare exceptions (Fratelli Rossetti, Luciano Padovan and a few others), no one knows the names of the producers of the most famous shoes in the world. Many historical footwear labs and factories closed down leaving no trace behind and nobody will probably remember the existing ones in 10 years time.

That's why we collect every single piece of historical information we can get our hands on.

IRMA VIVALDI/MILO BANDINI



1985 | Parabiago Shoes

In memory of Erminio Zaffaroni | 1936-2011


 

Archive

Follow by Email