CALZATURE OSCARUCH | TURIN

Oscaruch fu uno storico negozio di Torino, che aveva sede in via Nizza e produceva calzature di alto livello esclusivamente a mano. Attivo già negli anni ’10, subito dopo la fine della prima guerra ebbe un momento di sviluppo con l’apertura di un’altra sede in corso Orbassano e infine, all’inizio degli anni ’20, in via XX Settembre, dove la gamma fu estesa anche a modelli più economici per tutta la famiglia. 

Oscaruch was a footwear shop specialized in high quality hand made shoes located in Turin (via Nizza). Right after the end of WWI they opened a second store in Corso Orbassano and a third one - at the beginning of the 1920s - in Via XX Settembre, where they also offered a wider range of models for the whole family.


1919 | Calzature Oscaruch, Torino | detail
Source: Lidel magazine

Nel 1919 il calzaturificio lanciò sulla stampa quotidiana una curiosa campagna pubblicitaria basata su piccole narrazioni di vena aulica, di cui ne riportiamo alcuni esempi:

In 1919 Oscaruch launched a peculiar advertising campaign based on small narratives in aulic fashion of which we report a few examples. However, we spare the translations as it is quite burdensome/futile to properly render the silliness.


"La superbia è uscita in carrozza ed è tornata a piedi


Cosi dice un antico proverbio. Ma nessuno ha mai saputo degnamente illustrarlo «La superbia era uscita in carrozza per recarsi da Oscaruch in via Nizza angolo corso Valentino, a comperarsi delle scarpette nuove. E le trovò così graziose, cosi belle, cosi comode, cosi eleganti, che rimandò a casa la carrozza e preferi tornare, a piedi, per la gioia di adoperare subito le scarpine e perchè tutti le vedessero e la invidiassero. Come si fa a non essere un pochino superbe quando si calzano le bellissime scarpe di Oscaruch?»."
[La Stampa, 10 marzo 1919]


"O bei piedini così ben calzati...


Ricordate II Guado stecchettiano? Evidentemente il poeta, aveva buon gusto per celebrare in versi gli... stivaletti della donna desiderata. Peccato che non ci abbia detto se la signora si serviva da Oscaruch, la rinomatissima Ditta che ha il suo laboratorio in via Nizza, angolo corso Valentino, dove accorrono le più eleganti signore."
[La Stampa, 5 marzo 1919]


"Quanta strada hanno percorso!
Quanta strada hanno percorso le scarpe dal caliga al coturno, dal sandalo alle calzature odierne, alle Oscaruch, per esempio, che sono l'ultima espressione della modernità più raffinata! Una signora elegante vi dirà: «Dimmi dove ti fai calzare e ti dirò che gusto hai». Lo so vi farete calzare da Oscaruch la signora vi considererà come la persona di buon gusto per eccellenza. Oscaruch e il vero caliganus moderno, artista della forma e signore della più delicata materia. La firma «Oscaruch» è un segno di distinzione inimitabile. Domandatelo alle belle signore che accorrono al laboratorio di Oscaruch, in via Nizza, angolo corso Valentino! Quanti bel piedini felici!"
[La Stampa, 26 febbraio 1919]




1919 | Calzature Oscaruch, Torino
Source: Lidel magazine

 

Archive

Follow by Email