LOST & FOUND | 1973 | SALVATORE DEODATO FOR ROMEA AT THE LEATHER AND SHOES MUSEUM | WAALWIJK, NEDERLAND


1973 | Deodato for Romea
[Campagna Lupia, Venice]

Dopo aver parlato di questa incredibile collezione disegnata nel 1973 da Salvatore Deodato per il calzaturificio Romea ed il tacchificio Vale, abbiamo scoperto che un paio di scarpe della collezione é conservato alla Walker Art Gallery, Liverpool. Ed ora, grazie alla segnalazione di Inge Specht-den Boer, curatrice del Nederlands Leder en Schoenen Museum, ne é stato trovato un altro.
Eccolo.

Right after the post about this amazing collection designed in 1973 by Salvatore Deodato for the shoe maker Romea and the heel maker Vale, we discovered a pair of shoes from the collection kept at the Walker Art Gallery, Liverpool. 
And now another one was found thanks to Inge Specht-den Boer, curator of the Nederlands Leder en Schoenen Museum.
Here it is.


1973 | ROMEA (Venice) | Designed by Salvatore Deodato
Metallic blue and yellow kid leather

E qui Inge Specht-den Boer racconta come ha incontrato Deodato:

Nel 2007 abbiamo acquisito una scarpa chiamata "Salvatore" disegnata da Jan Jansen. Con questo modello Jan omaggiava due dei maestri che ammirava maggiormente: Salvatore Ferragamo e Salvatore Deodato. Il primo non ha bisogna di presentazioni, ma del secondo … nessun indizio. Ho cercato in rete e nel nostro archivio, ma nessuna informazione su Deodato. Naturalmente avrei potuto chiedere a Jan Jansen, ma sapete come vanno queste cose, prima che tu te ne accorga c'é già qualcos'altro di cui occuparsi e ho dimenticato la vicenda. 
Fino a due settimane fa mentre leggevo un'intervista al designer olandese Dick Boons che faceva riferimento a Deodato come una delle principali fonti di ispirazione.
… e pensare che quelle scarpe le ho anche fotografate alla mostra Schuhtick di Bonn: le conoscevo in una versione in pelle metallizzata con colori accesi - rosa, blu e giallo - uno dei modelli di spicco che appartiene alla collezione del Leather And Shoes Museum da molti anni. 
[Il resoconto completo lo si può leggere su My Favourite Shoes. In olandese]


Here Inge Specht-den Boer tells how she met Deodato:

In the year 2007 we acquired a shoe, named 'Salvatore', designed by Jan Jansen. With this shoe, Jan honored two of greats he admired: Salvatore Ferragamo and Salvatore Deodato. The former needs no explanation, of course. The latter however .... didn't ring a bell at all. I surfed the web, checked our library, but found not a single reference to Deodato. Of course I may had asked Jan, but you know how these things are; before you even realize it you're into other things and forget about it completely.

Until a couple of weeks ago, when I was reading an interview with Dutch shoe designer Dick Boons in which he referred to Salvatore Deodato as a great source of inspiration!
… I even made a picture of them (shoes) at the Schuhtick exhibition in Bonn, because I knew those shoes in a flashy color combination of pink, blue and yellow metallic leather. This last combination, in fact, has been one of the highlights of the Leather And Shoes Museum collection for many years. 
[The complete post can be found at My Favourite Shoes. Dutch only]

Image: © Nederlands Leder en Schoenen Museum
Courtesy of INGE SPECHT-DEN BOER
Conservator/Curator - PR | Nederlands Leder en Schoenen Museum | Waalwijk



1973 | SALVATORE DEODATO FOR ROMEA
AND VALE [HEEL MAKER]
ALL THE DETAILS

1973 | SALVATORE DEODATO FOR ROMEA
AT THE WALKER ART GALLERY | LIVERPOOL


 

Archive

Follow by Email