19TH CENTURY | GAETANO BIANCHI | SHOEMAKER IN MILAN

"Stivaletti femminili 1880-1900 ca. Manifattura Milanese
Civiche Raccolte, inv. 747 C. Acquisto Compagnia di San Vincenzo
Etichetta: “Bianchi Gaetano/ (…) Milano”

Stivaletti con tomaia in raso di seta bianco avorio. Allacciatura laterale con stringhe di seta in tinta. Punta quadrata. Tacco a rocchetto rivestito di seta. Fodera di cotone cerato. Suola in cuoio."
[Didascalia a: Costume Moda Immagine Palazzo Morando]


"Woman's ankle boots ca. 1880-1900. Milan Manufacture. 
Civic collection. Inv. 747 C. 
Purchase Compagnia di San Vincenzo". Label: "Bianchi Gaetano/(...) Milano"

Ankle boots with ivory satin uppers. Side lacing with matching silk laces. Square toe. Silk covered spool heels. Lined with waxed cotton. Leather heel." 
[Caption from Costume Moda Immagine Palazzo Morando]



Ca. 1880 - 1900 | Gaetano Bianchi | Milan
Woman's ankle boots | Costume Moda Immagine Palazzo Morando | Milan
Photo Irma Vivaldi

La datazione del museo è da anticipare. Nel 1882 Gaetano Bianchi era già morto e il testimone dello storico laboratorio calzaturiero milanese, situato nell'ora scomparsa "Via Tre Alberghi", era già passato al figlio Luigi, come testimonia questa pubblicità pubblicata nel 1882 su "L'Italia Elegante".

The museum date needs to be pushed backward. In 1882 Gaetano Bianchi was already dead and the historical milanese footwear workshop, located in the now disappeared "Via Tre Alberghi", was by then owned by his son Luigi, as illustrated by this advertising published in 1882 on "L'Italia Elegante".


1882 | Luigi Bianchi Fu Gaetano
Milan |  Via Tre Alberghi
"The latest models for soireées and dances"

Inoltre Alessandro Gianetti nel primo volume dedicato al periodo 1825-1838 della sua opera "Trentaquattro anni di cronistoria milanese", ricordava come una vera e propria ossessione modaiola femminile del tempo che 
"un bel piede per la danza non sarebbe scorso leggiero, se non calzato dalle scarpe a lungo sospirate dal Bianchi, dal Beltrami o dal Ronchetti".

Also worth of note is Alessandro Gianetti's quote from the first volume (1825-1838) of his "Thirty four years of Milanese history (1825-1859)": he remembered as a true female fashion obsession that:
"a nice foot would not have been suited for dance if not worn with long sighed shoes  by Bianchi, Beltrami or Ronchetti"


FOOTNOTES

Alessandro Gianetti "Trentaquattro anni di cronistoria milanese" (1825-1859)" , Vol. 1 (1825-1838) | Milano, | Ed. L. F. Cogliati, 1903


1850 ca. | Luigi Riccardi
Milan | The Church San Giovanni in Laterano in Via Tre Alberghi

La Via Tre Alberghi fu eliminata con tutto il quartiere Bottonuto nel piano urbanistico degli anni Trenta. Sorgeva nell'area centralissima dove ora c'è Piazza A.Diaz.

The street "Tre Alberghi" was torn down with all the Bottonuto area of Milan as part of the new urban plan of the Thirties. It was in the central area (now Piazza A.Diaz), right behind the Duomo.


Milan | Via Tre Alberghi: the way it was.


 

Archive

Follow by Email