1916 | PIETRO YANTORNY | THE SENSE OF BEAUTIFUL MUST BE ENCOURAGED


1914 -1919 | Pietro Yantorny for Rita de Acosta Lydig
Gift of Mercedes de Acosta
Source: Metmuseum

“In Paris, the master artist of the shoemaking craft is Yantorny, who will not do any one the favor of making a pair of shoes unless the first order amounts to the sum of $1,000. This was his price several years ago, however, and it is said that at present he does not accept any first order for less than $2.000. There are rumors that one well-known fashionable couple have paid $5.000 each for the privilege of the first order."
"A Parigi, l'artista maestro del mestiere di calzolaio è Yantorny, che non farà a nessuno il favore di fare un paio di scarpe a meno che il primo ordine non sia di almeno 1.000 dollari. Questo era il suo prezzo diversi anni fa, tuttavia, e si dice che al momento non accetti alcun primo ordine per meno di 2.000 dollari. Ci sono voci che una famosa coppia molto attenta alla moda abbia pagato 5.000 dollari a testa per il privilegio del primo ordine."



1913 - 1914 | Pietro Yantorny for Mrs. Howard O. Sturges
Silk, leather, glass
Source: Metmuseum

Shoe Should Be a Work of Art 
“Yantorny, whose atelier is on the top floor of a house overlooking the Vendome, is a Neapolitan with a keen sense of humor which ashes out, at times, in connection with his "terms." [Actually he was born in Marano Marchesato, a small town in the province of Cosenza, Calabria region]. His explanation, smilingly given, is that, contrary to the general feeling, one thousand dollars is an absurdly low figure; that, in order to save himself from the crowd of people who besiege his ateliers, begging for their thousand dollars to be accepted he must eventually raise the sum considerably. “For,” he explains returning to seriousness. “a shoe should be when it leaves my atelier, a work of art, and should I not be satisfied and the foot of my client not be transformed into the perfection of shape, I have to throw the shoes away and start afresh and this must be repeated until I am satisfied with the result”.
La Scarpa Deve Essere Un'Opera D'Arte 
"Yantorny. il cui atelier si trova al piano superiore di una palazzo con vista su Place Vendome, è un napoletano con un acuto senso dell'umorismo che si infiamma, a volte, in merito alle sue "regole" [In realtà nacque a Marano Marchesato, in provincia di Cosenza, Calabria]. La sua spiegazione, fornita con un sorriso, è che, in contrasto con il comune sentire, un migliaio di dollari è una cifra assurdamente bassa; per tutelarsi dalla folla di persone che assediano i suoi atelier, supplicando che le loro migliaia di dollari vengano accettate, alla fine è costretto ad alzare la somma considerevolmente. "Perché", egli spiega tornando serio "una scarpa, quando lascia il mio atelier, deve essere un'opera d 'arte, e se io non sono soddisfatto e se i piedi del mio cliente non sono trasformati nella forma perfetta, io devo gettare via le scarpe e ricominciare da capo e questo processo deve essere ripetuto fino a quando io sono soddisfatto del risultato".


1914 - 1919 | Pietro Yantorny 
Gift of Capezio Inc., 1953
Source: Metmuseum

The Sense of Beautiful Must Be Encouraged 
While there is only one Yantorny, the lesson to be drawn from his methods, which have given him a worldwide reputation, should he ever borne in mind by the makers of fine shoes, and that is that women are appreciative of the beautiful and duly appreciate art in shoes. Shoes are not bought today for wear, is the expression heard on all sides. They are bought to be admired and to invite admiration. It is safe to say that even a Yantorny shoe placed in the window and ticketed $1.98 would receive little or no attention. But ticketed $2.000 or even $25 it would create wonder, admiration and—most important of alike: desire to possess.

Il Senso Del Bello Deve Essere Incoraggiato 
Mentre c'è un solo Yantorny, la lezione da trarre dai suoi metodi che gli hanno dato fama in tutto il mondo, dovrebbe essere tenuta presente dai creatori di scarpe belle e cioè che le donne apprezzano la bellezza e debitamente riconoscono l'arte nelle calzature. Le scarpe non sono comprate oggi per indossarle, è l'espressione che si sente ovunque. Esse sono acquistate per essere ammirate e per invitare all'ammirazione. Si può tranquillamente dire che persino una scarpa Yantorny messa in vetrina a 1,98 dollari riceverebbe poca o nessuna attenzione. Ma a 2000 o anche 25 dollari creerebbe meraviglia, ammirazione e - più importante ancora - desiderio di possesso.

Text from: Shoe And Leather Reporter, 1916.



PIERRE YANTORNY | BOOT MAKER IN PARIS
A.K.A. YANTURNY - A.K.A. YANTOURNY
I N D E X



1920s | Pietro Yantorny for Mrs. Helen Crocker Russell
Kid leather
Source: LACMA


 

Archive

Follow by Email